LA COMUNICAZIONE

Cos’è la comunicazione?

 

Vedi anche: Abilità comunicative interpersonali

 

La comunicazione è semplicemente l’atto di trasferire informazioni da un luogo, persona o gruppo a un altro.

 

Ogni comunicazione coinvolge (almeno) un mittente, un messaggio e un destinatario. Questo può sembrare semplice, ma la comunicazione è in realtà un argomento molto complesso.

 

La trasmissione del messaggio dal mittente al destinatario può essere influenzata da una vasta gamma di cose. Questi includono le nostre emozioni, la situazione culturale, il mezzo utilizzato per comunicare e persino la nostra posizione. La complessità è il motivo per cui le buone capacità comunicative sono considerate così desiderabili dai datori di lavoro di tutto il mondo: una comunicazione accurata, efficace e inequivocabile è in realtà estremamente difficile.

 

Questa pagina spiega di più su cosa intendiamo per ” comunicazione “.

 


 

Definire la comunicazione

 

comunicazione , n . La trasmissione o lo scambio di informazioni parlando, scrivendo o usando altri mezzi. … Il successo nel trasmettere o condividere idee e sentimenti.

 


 

Dizionario Inglese Oxford

 

Come chiarisce questa definizione, la comunicazione è molto più della semplice trasmissione di informazioni. Il termine richiede un elemento di successo nel trasmettere o trasmettere un messaggio, che si tratti di informazioni, idee o emozioni.

 

Una comunicazione pertanto ha tre parti: il mittente, il messaggio e il destinatario.

 

Il mittente “codifica” il messaggio, generalmente in una combinazione di parole e comunicazione non verbale. Viene trasmesso in qualche modo (ad esempio, nel parlato o nella scrittura) e il destinatario lo “decodifica”.

 

Naturalmente, ci può essere più di un destinatario e la complessità della comunicazione significa che ognuno può ricevere un messaggio leggermente diverso. Due persone possono leggere cose molto diverse nella scelta delle parole e / o nel linguaggio del corpo. È anche possibile che nessuno dei due abbia la stessa comprensione del mittente.

 

Nella comunicazione faccia a faccia, i ruoli del mittente e del destinatario non sono distinti. I due ruoli passeranno avanti e indietro tra due persone che parlano. Entrambe le parti comunicano tra loro, anche se in modi molto sottili come attraverso il contatto visivo (o la mancanza di) e il linguaggio generale del corpo. Nella comunicazione scritta, tuttavia, il mittente e il destinatario sono più distinti.

 

Categorie di comunicazione

 

Esistono molti modi in cui comunichiamo e più di uno potrebbe verificarsi in un determinato momento.

 

Le diverse categorie di comunicazione includono:

 

  • Comunicazione orale o verbale , che include faccia a faccia, telefono, radio o televisione e altri media.
  • Comunicazione non verbale , che copre il linguaggio del corpo, i gesti, il modo in cui ci vestiamo o agiamo, la nostra posizione e persino il nostro profumo. Ci sono molti modi sottili di comunicare (forse anche involontariamente) con gli altri. Ad esempio, il tono della voce può fornire indizi sull’umore o sullo stato emotivo, mentre segnali o gesti delle mani possono aggiungere a un messaggio parlato.
  • Comunicazione scritta : che comprende lettere, e-mail, social media, libri, riviste, Internet e altri media. Fino a tempi recenti, un numero relativamente piccolo di scrittori ed editori era molto potente quando si trattava di comunicare la parola scritta. Oggi tutti possiamo scrivere e pubblicare le nostre idee online, il che ha portato a un’esplosione di possibilità di informazione e comunicazione.
  • Visualizzazioni : grafici e diagrammi , mappe, loghi e altre visualizzazioni possono comunicare tutti i messaggi.

 


 

Il risultato o l’obiettivo desiderato di qualsiasi processo di comunicazione è la comprensione reciproca.

 


 

Il processo di comunicazione interpersonale non può essere considerato come un fenomeno che semplicemente “accade”. Invece, deve essere visto come un processo che coinvolge i partecipanti che negoziano i loro ruoli tra loro, sia consciamente che inconsciamente.

 

Un messaggio o una comunicazione viene inviato dal mittente attraverso un canale di comunicazione a uno o più destinatari.

 

Il mittente deve codificare il messaggio (le informazioni trasmesse) in una forma appropriata al canale di comunicazione e il destinatario quindi decodifica il messaggio per comprenderne il significato e il significato.

 

L’incomprensione può verificarsi in qualsiasi fase del processo di comunicazione.

 

Una comunicazione efficace comporta la riduzione al minimo di potenziali malintesi e il superamento di eventuali ostacoli alla comunicazione in ogni fase del processo di comunicazione. 

 

Vedi la nostra pagina: Ostacoli alla comunicazione efficace per ulteriori informazioni.

 

Un comunicatore efficace comprende il loro pubblico , sceglie un canale di comunicazione appropriato, affina il loro messaggio per questo particolare canale e codifica il messaggio in modo efficace per ridurre i malintesi da parte del destinatario (i).

 

Cercheranno anche feedback dal / i destinatario / i per assicurarsi che il messaggio sia compreso e tentare di correggere qualsiasi incomprensione o confusione il prima possibile.I riceventi possono utilizzare tecniche come Chiarimento e Riflessione come modi efficaci per garantire che il messaggio inviato sia stato compreso correttamente.

 


 

Il processo di comunicazione

 

Un messaggio o una comunicazione viene inviato dal mittente attraverso un canale di comunicazione a un destinatario o a più destinatari.

 

Il mittente deve codificare il messaggio (le informazioni trasmesse) in una forma appropriata al canale di comunicazione, e il / i destinatario / i deve quindi decodificare il messaggio per comprenderne il significato e il significato.

 

L’incomprensione può verificarsi in qualsiasi fase del processo di comunicazione.

 

Una comunicazione efficace comporta la riduzione al minimo di potenziali malintesi e il superamento di eventuali ostacoli alla comunicazione in ogni fase del processo di comunicazione.

 

Vedi la nostra pagina: Ostacoli alla comunicazione efficace per ulteriori informazioni.

 

Un comunicatore efficace comprende il loro pubblico , sceglie un canale di comunicazione appropriato, affina il loro messaggio su questo canale e codifica il messaggio per ridurre i malintesi da parte del destinatario (i).

 

Cercheranno anche feedback dal / i destinatario / i sulla comprensione del messaggio e tenteranno di correggere il più presto fraintendimenti o confusioni.

 

I riceventi possono utilizzare tecniche come Chiarimento e Riflessione come modi efficaci per garantire che il messaggio inviato sia stato compreso correttamente.

 

The Communication Process

 


 

Canali di comunicazione

 

 

 

Canali di comunicazione è il termine dato al modo in cui comunichiamo. È quindi il metodo utilizzato per trasmettere il nostro messaggio a un destinatario o per ricevere un messaggio da qualcun altro.

 

Oggi ci sono più canali di comunicazione disponibili. Questi includono conversazioni faccia a faccia, telefonate, messaggi di testo, e-mail, Internet (compresi i social media come Facebook e Twitter), radio e TV, lettere scritte, brochure e rapporti.

 

La scelta di un canale di comunicazione appropriato è vitale per una comunicazione efficace. Ogni canale di comunicazione ha diversi punti di forza e di debolezza.

 

Ad esempio, la trasmissione di notizie su un evento imminente tramite una lettera scritta potrebbe trasmettere chiaramente il messaggio a una o due persone. Tuttavia, non sarà un modo conveniente o conveniente per trasmettere il messaggio a un gran numero di persone. D’altra parte, trasmettere informazioni tecniche complesse è più facile tramite un documento stampato che un messaggio vocale. I destinatari sono in grado di assimilare le informazioni al proprio ritmo e rivisitare tutto ciò che non comprendono appieno.

 

La comunicazione scritta è anche utile come modo per registrare ciò che è stato detto, ad esempio prendendo minuti in una riunione.

 

Vedi le nostre pagine: Prendere appunti e come condurre una riunione per ulteriori informazioni.

 

Messaggi di codifica

 

Tutti i messaggi devono essere codificati in un modulo che può essere trasmesso dal canale di comunicazione scelto per il messaggio.

 

Lo facciamo tutti ogni giorno quando trasferiamo pensieri astratti in parole pronunciate o in una forma scritta. Tuttavia, altri canali di comunicazione richiedono forme diverse di codifica, ad esempio il testo scritto per un rapporto non funzionerà bene se trasmesso tramite un programma radio e il breve testo abbreviato utilizzato nei messaggi di testo sarebbe inappropriato in una lettera o in un discorso.

 

I dati complessi possono essere comunicati al meglio utilizzando un grafico, un grafico o altra visualizzazione.

 

I comunicatori efficaci codificano i loro messaggi in modo che si adattino sia al canale che al pubblico previsto. Usano un linguaggio appropriato, trasmettendo le informazioni in modo semplice e chiaro. Inoltre anticipano ed eliminano le probabili cause di confusione e incomprensioni. Sono generalmente a conoscenza dell’esperienza dei destinatari nella decodifica di comunicazioni simili.

 

La corretta codifica dei messaggi per il pubblico e il canale è un’abilità vitale per una comunicazione efficace.

 

Puoi trovare utile la nostra pagina L’importanza del semplice inglese .

 

Messaggi di decodifica

 

Una volta ricevuto, il destinatario deve decodificare il messaggio. La decodifica di successo è anche un’abilità di comunicazione vitale.

 

Le persone decodificheranno e comprenderanno i messaggi in diversi modi.

 

Ciò dipenderà dalla loro esperienza e comprensione del contesto del messaggio, da quanto conoscono il mittente, il loro stato psicologico e come si sentono, il tempo e il luogo di ricezione. Possono anche essere interessati da eventuali ostacoli alla comunicazione che potrebbero essere presenti.

 

Esistono quindi numerosi fattori che influenzano la decodifica e la comprensione.

 

I comunicatori di successo comprendono come verrà decodificato il messaggio e anticipano e rimuovono il maggior numero possibile di potenziali fonti di incomprensioni.

 

Risposta

 

La parte finale di una comunicazione è il feedback: il destinatario comunica al mittente di aver ricevuto e compreso il messaggio.

 

È probabile che i destinatari dei messaggi forniscano feedback su come hanno compreso i messaggi attraverso reazioni sia verbali che non verbali. Comunicatori efficaci prestano molta attenzione a questo feedback in quanto è l’unico modo per valutare se il messaggio è stato compreso come previsto e consente di correggere eventuali confusioni.

 

Tenere presente che l’estensione e la forma del feedback varieranno a seconda del canale di comunicazione. Il feedback durante una conversazione faccia a faccia o telefonica sarà immediato e diretto, mentre il feedback ai messaggi trasmessi via TV o radio sarà indiretto e potrebbe essere ritardato o persino trasmesso attraverso altri media come Internet.

 

Comunicatori efficaci prestano molta attenzione a questo feedback in quanto è l’unico modo per valutare se il messaggio è stato compreso come previsto e consente di correggere eventuali confusioni.

 

Puoi sempre chiedere!

 


 

Potresti non essere sicuro se un messaggio è stato ricevuto e decodificato correttamente, soprattutto se non ricevi molto feedback dal destinatario. Se è così, puoi sempre chiedere!

 

Una domanda veloce è un buon inizio, ad esempio:

 

“ Va bene? ” O “Sei chiaro su questo? ”

 

Se desideri un feedback più dettagliato o per verificare che il destinatario abbia veramente capito, potresti dire qualcosa del tipo:

 

“ Quindi, ripassiamolo ancora una volta. Penso che farò x, e tu farai y. Anche questa è la tua comprensione? ”

 

Tenere presente che l’estensione e la forma del feedback varieranno a seconda del canale di comunicazione. Il feedback durante una conversazione faccia a faccia o telefonica sarà immediato e diretto, mentre il feedback ai messaggi trasmessi via TV o radio sarà indiretto e potrebbe essere ritardato o persino trasmesso attraverso altri media come Internet.

 

Altre informazioni sul feedback: consulta le nostre pagine su Riflessione , Chiarimento e Dare e ricevere feedback

 


 

Le competenze necessarie Guida alle competenze interpersonali

 

Ulteriori letture dalle competenze necessarie

 


 

I nostri eBook sulle abilità comunicative

 

Ulteriori informazioni sulle principali capacità comunicative necessarie per essere un comunicatore efficace.

 

I nostri eBook sono ideali per chiunque voglia imparare o sviluppare le proprie capacità comunicative e sono pieni di informazioni pratiche ed esercizi facili da seguire.

 


 

Essere in grado di comunicare in modo efficace è la più importante di tutte le abilità della vita.

 


 

La comprensione è il primo passo per il miglioramento

 

Comprendere di più sulla comunicazione e su come funziona è il primo passo per migliorare le tue capacità comunicative. Una buona conoscenza del processo e di come funziona ti aiuterà a migliorare la codifica e la decodifica dei messaggi.

 

(articolo tradotto; l’originale si trova qui: https://www.skillsyouneed.com/ips/what-is-communication.html)

 

Vedi anche: I tuoi contenuti sono abbastanza buoni? 6 Domande per trovare la risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.